UNIONE DEI GIOVANI DI SINISTRA Esteri Comunicato dell’Unione dei Giovani di Sinistra sull’invasione russa dell’Ucraina

Comunicato dell’Unione dei Giovani di Sinistra sull’invasione russa dell’Ucraina


L’Unione dei Giovani di Sinistra condannfermamente l’invasione russa dell’Ucraina, in sfregio al diritto internazionale ed agli accordi di Minsk. È inaccettabile qualsiasi violazione all’integrità territoriale dello stato ucraino. Non esiste alternativa per una pace duratura nella regione che non passi per la diplomazia, nel solco degli accordi di Minsk. Chiediamo alle forze in campo ed all’Unione Europea di agire nella logica della pace, non dando pretesti per un allargamento del conflitto dagli esiti tragicamente imprevedibili.

 

A portare ad una risoluzione diplomatica del conflitto non saranno né gli USA, né la NATO. L’allargamento della NATO nell’est Europa ha contribuito alla destabilizzazione dell’area, in una lettura superata della politica internazionale, legata al passato della Guerra Fredda. L’inevitabile trasposizione del conflitto dal piano militare a sanzioni e blocchi commerciali ricadrà in larga parte sulle classi lavoratrici russe, ucraine ed europee. L’Unione Europea necessita di una strategia geopolitica autonoma rispetto agli Stati Uniti, i cui interessi chiaramente divergono. Auspichiamo che il Governo italiano non alimenti il conflitto bellico, cercando in tutte le sedi una via diplomatica di risoluzione del conflitto.

 

L’Unione dei Giovani di Sinistra ha partecipato e parteciperà attivamente alle mobilitazioni per la pace, su cui ci auguriamo ci sia la massima convergenza possibile. Lo strumento bellico ha dimostrato in questi decenni non solo il suo altissimo costo umano, ma anche tutta la sua inefficacia nel tutelare diritti umani e democrazia.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Related Post